Che impatto avrà la schisi sull’allattamento?

Una schisi della bocca (schisi orale) rende difficile al bambino mantenere la presa al seno e creare il ‘vuoto’ o la suzione necessario a trasferire il latte. La schisi avrà un diverso impatto sull’allattamento e l’alimentazione a seconda delle parti della bocca coinvolte e la grandezza della schisi:

In questo sito le schisi sono divise in:

  • schisi del labbro (o labbro e gengiva),
  • schisi del palato (molle, duro)
  • labiopalatoschisi (labbro, gengiva e palato),
  • sequenza di Pierre Robin.

Qualsiasi sia la schisi, il bambino, come tutti i bimbi appena nati, avrà bisogno di essere assistito nell’alimentarsi.

Cos’è l’allattamento ‘assistito’?

Un neonato, anche senza schisi, non poppa da solo – c’è una persona dietro il seno o il biberon che lo assiste.

Quando c’è una schisi, quest’assistenza diventa importante – per compensare la difficoltà del bimbo a mantenere il capezzolo e seno in bocca quando poppa, o la sua difficoltà (o impossibilità) a creare il ‘vuoto’ necessario per trasferire il latte dal seno.

A seconda della situazione puoi assistere il bambino al seno prestando attenzione a:

  • Trovando la guista posizione per sostenere il tuo bambino
  • Facendo frequente poppate o spremendo di frequente il seno
  • Facilitando il flusso del latte quando il bambino poppa

Per saperne di più; Cos’è “l’allattamento assistito”?

alice-firstname

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...